16

SABATO 16 luglio / ore 20

QUINTETTO D’ARCHI DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA
Emanuele Benfenati, Davide Dondi violini
Daniel Formentelli
viola
Francesco Maria Parazzoli
violoncello
Gianandrea Pignoni
contrabbasso

ALISSA MARGULIS, DMITRY SITKOVETSKY violino
ALEXANDER BUZLOV violoncello
PHILIPP KOPACHEVSKY, ALEXANDER ROMANOVSKY pianoforte

GEORG FRIEDRICH HÄNDEL (1685-1759) / JOHAN HALVORSEN (1864-1935)
Passacagliadalla Suite in sol minore HWV 432per violino e violoncello

MAURICE RAVEL (1875-1937)
Sonata in sol maggiore per violino e pianoforte

FRYDERYK CHOPIN (1810-1849)
Concerto n. 1 in mi minore op. 11
versione dell’autore per pianoforte e quintetto d’archi

Il concerto finale riunisce in un’ideale Accademia alcuni protagonisti del Festival: a partire da Alissa Margulis, ospite della Philharmonie di Berlino come della Carnegie Hall di New York, e Alexander Buzlov, premiato al Concorso ARD di Monaco e al “Čajkovskij” di Mosca, che ascolteremo nella versione per duo della celebre Passacaglia di Händel. Al violino di Dmitry Sitkovetsky,interprete tra i più acclamati, al fianco dei Berliner Philharmoniker come della New York Philharmonic, si unirà poi per la Sonata in sol maggiore di Ravel il pianista Philipp Kopachevsky, già al fianco diRostropovič, Spivakov, Pletnev. Completa il programma un capolavoro come il Primo Concerto di Chopin, proposta nella versione per pianoforte e quintetto d’archi: ad Alexander Romanovsky, protagonista di una straordinaria carriera internazionale, si affiancherà il Quintetto d’archi del Teatro Comunale di Bologna, formato dalle prime parti della prestigiosa Orchestra cittadina, ciò allacciando un nuovo legame con le eccellenze artistiche del territorio bolognese, non a caso riconosciute in tutto il mondo.

Biglietti Online su: